mercoledì 27 maggio 2020

I 50 #RESTARE# di Erica Berardo


1 Restare… stare. Sempre. Lì.
2 Restare nello stesso posto, ma riscoprirlo e restare in nuovi posti.
3 Restare davanti ad uno schermo. Basta.
4 Restare dentro un respiro.
5 Restare nel momento. Sapendo che potrebbe essere l’ultimo, per poter stare.
6 Re- stare come la musica.
7 Re è il re che c’era un dì.
8 Restare a mollo. Con l’acqua dentro. E fuori.
9 Restare con il proprio corpo.
10 Restare con le proprie paure. Alcune vincerle, altre renderle consapevoli.
11 Restare al buio, ore e ore. E non riuscire a stare nel sonno.
12 Restare al freddo. ma provare anche un po’ di caldo.
13 Restare nei pensieri, che sfuggono veloci.
14 Re- sponsabilmente restare.
15 Restare, scoprendo lati nuovi di sé.
16 Stare, restare e ancora stare… per quanto tempo ci dobbiamo restare?
17 Restare al sole, fa bene. Come una lucertola.
18 Restare in un sogno.
19 Restare in una canzone.
20 Restare nel dolore e imparare a starci. E poi sfuggire. Ma ritornare.
21 Resistere, restando.
22 Restare è.
23 Restare nelle richieste.
24 Restare a dire cose che si dicono poco, convinta che proprio quello è il momento in cui dirle.
Non c’è tempo da perdere.
25 Restare sereni… "see vabbé".
26 Restare con le mani secche e i pensieri turbolenti.
27 Restare su e giù con la testa.
28 Restare con una birra, un pezzo di cioccolato e un cuscino.
29 Restare in piccoli pezzi, in pillole. E prendere tempo per restare a fondo.
30 Restare senza connessione.
31 Restare nei pensieri degli altri. Un bel modo per stare.
32 Restare, trattenersi, arrestarsi. Ma pensare a come andare oltre.
33 Restare nascosti e fare cucù.
34 Restare ad aspettare il “bip” del monitor.
35 Restare a guardare il soffitto.
36 Restare su un libro, al buio, sotto le coperte, con una piccola luce.
37 Restare in un piccolo momento di sollievo.
38 Restare in macchina con la radio accesa e il motore spento.
39 Restare in coda. Lontano il più possibile. E avere paura di interiorizzare questa lontananza.
40 Restare con i muscoli indolenziti.
41 Restare in silenzio.
42 Restare nel “molta gente”. Restare nel “poca gente”
43 Restare in un battito di ciglia.
44 Restare nel sogno di un viaggio, il più presto possibile.
45 Restare nel ricordo del “tum-tum” a contatto con la pelle.
46 Restare nella resilienza.
47 In un pensiero felice prima di andare. Per poter riaffiorare.
48 Restare nel senso. Da dare. Da capire come dare.
49 Restare nel non senso.
50 Restare nel presente. Quanto è difficile Ma se io resto adesso, se il compito è restare adesso… quale sarà il resto di tutto questo?


Nessun commento:

Posta un commento